Quarto capitolo della saga dei Cazalet: Allontanarsi

allontanarsi-light

Concludere la lettura di uno dei capitoli della saga dei Cazalet è sempre strano. Da una parte sei felice di essere arrivata fino in fondo, un secondo dopo, però, comincia una crisi di astinenza confusa che si acuisce il giorno seguente. Ho terminato “Allontanarsi” e mi sono sentita piena e vuota contemporaneamente: piena perché il contenuto di questi libri è ogni volta più straordinario, vuota perché ho realizzato che avrei dovuto aspettare molto prima di leggere il capitolo successivo e non solo, ho anche realizzato che prima o dopo sarebbe proprio finito tutto e mi sono sentita come quando leggevo Harry Potter. Quando ero adolescente i libri di Harry Potter erano una sorta di cura, un sollievo di fine giornata, una pausa dai compiti, dalla vita, dagli impegni, dall’amore, da tutto. Un tuffo piacevole in una realtà parallela, che sentivo familiare in modo quasi protettivo. Si tratta di due generi completamente diversi, di trame differenti e imparagonabili, ma la sensazione che mi danno i Cazalet è la stessa: mi tuffo in una realtà familiare e mi sento al sicuro. La Howard era una scrittrice di enorme talento e sembra quasi impossibile che una perla del genere fosse confinata in Inghilterra, in attesa di una casa editrice italiana che la scovasse, la giudicasse meritevole e decidesse di portarla in Italia (e qui vi risparmio i film che mi faccio sul mio futuro da talent-scout!): la Fazi Editore. Se prima avevo delle vaghe riserve su questa casa editrice, adesso le ho estinte tutte: ogni anno si migliora e tira fuori titoli e collane davvero competitive e soprattutto di qualità.

Per parlarvene mi devo riferire solo al periodo storico che ne fa da sfondo e contorno perché se accenno qualcosa ai personaggi sarà inevitabile spoilerare qualcosa e sia mai che questo vi rovini la storia e di conseguenza i capitoli precedenti. A questo proposito vi linko le mie due recensioni passate così che possiate almeno farvi un’idea di quello che c’è stato prima (sempre senza anticipazioni): https://fragmentsofbeautyblog.wordpress.com/2016/10/09/confusione-terzo-capitolo-della-saga-dei-cazalet/https://fragmentsofbeautyblog.wordpress.com/2016/07/18/saga-dei-cazalet/.

In questo ultimo volume siamo nel periodo post-bellico (è finita la Seconda Guerra Mondiale), quello di lenta ricostruzione. L’atmosfera è carica di aspettative, ma dopo la gioia per la vittoria, presto ci si rende conto che, anche se vincitrice, l’Inghilterra dovrà patire ancora molto prima di sentirsi di nuovo potente e ricca. I razionamenti di cibo e vestiario si sono in parte inaspriti, molti soldati che erano in guerra devono pensare a come fare a tornare alla normalità, molte donne sono rimaste vedove. Si inizia ad avere a che fare con i primi passi verso la civiltà contemporanea: il divorzio non è più un tabù, le donne iniziano a lavorare, la coscienza individuale e morale prende sempre più campo. La famiglia Cazalet si ritrova di nuovo a Londra, in questa città diversa rispetto a quella che ricordavano. Se durante i due conflitti erano rimasti per lunghi periodi in campagna, nel Sussex, condividendo gli spazi e il tempo, adesso le famiglie ritornano ai loro nuclei di origine e per la prima volta dopo tanto tempo si ritrovano a dover fare i conti con ciò che significa non vivere più tutti sotto lo stesso tetto. Avverranno grandi cambiamenti, i personaggi si evolvono, crescono, assumono consapevolezze nuove, ma restano riconoscibili. E questo credo sia il talento più grande della Howard: essere riuscita a descrivere personaggi così ben strutturati che ti fanno dire “Questa cosa è proprio da lui”, anche se l’azione in sé fa parte di una fase della crescita personale che prima non era stata avvertita, né presentata.

Io vi invito caldamente a comprare il primo volume, se non l’avete ancora fatto: non ne potrete più fare a meno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...