The Young Pope

Cosa succederebbe se la Chiesa venisse improvvisamente amministrata da un Papa che non scende a compromessi con i credenti? Un Papa integerrimo e tiranno, uno che vuol far rispettare tutti i precetti della Cristianità così come vengono presentati secondo dottrina? Uno che non cerca il consenso delle masse, che esalta il fanatismo, che vuole riportare…

Cosa pensano le ragazze

Questo è un libro che poteva anche non avere un numero limitato di pagine, sarebbe potuto durare all’infinito, per quanto mi riguarda. Un libro che infatti è solo una piccola parte di un progetto più esteso che ha preso ormai molto campo e che comprende oltre a Concita de Gregorio, ideatrice e autrice, anche altre…

Un tandem per uno

Marco ed Elisa si erano guardati a lungo negli occhi. All’inizio con lo sguardo si interrogavano incerti, poi quel flusso visivo li spinse a distendere i muscoli, a rilassarsi. Si convinsero. Sarebbero partiti insieme. Ne avevano parlato a lungo, poi le frasi erano diventate brevi, concise. E ad una folla di parole, si erano sostituiti…

Il nome del figlio

Ci sono storie che ti appartengono più di altre. Questa è una di quelle. Il film è uscito in Italia nel 2015 ed è un riadattamento di una pièce teatrale francese Le Prénom di Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte, dal quale era già stato tratto il film francese Cena tra amici. Dico subito che…

Giustino. Mugnaio e brigante 1830-1880

Avete presente quei racconti popolari che da piccoli ci rapivano i pensieri e ci accendevano l’immaginazione? Questo libro vuole ripercorrere una di quelle tante storie narrate e passate di bocca in bocca, per capire cosa ci fosse di vero e cosa di inventato,  così da poter indagare fino a che punto il racconto popolare fosse…

“Confusione”, terzo capitolo della saga dei Cazalet

In questa settimana un po’ tormentata e decisamente poco felice, devo ammettere che tornare a casa e rifugiarmi nella saga dei Cazalet è stato di estremo conforto, un balsamo per i miei pensieri stanchi. La capacità della Howard di raccontare le vicende sentimentali e umane è straordinaria. Si tratta di una storia familiare, di un…

L’altro capo del filo

L’altro capo del filo è il centesimo libro di Camilleri e il primo che leggo. Ho sempre ammirato Camilleri e nutro per lui un’immensa simpatia, gli perdono anche la sigaretta sempre in bocca. Adoro Zingaretti e il suo Montalbano e dopo aver letto il libro, credo sia la prima volta che posso dire che la…

Così è la vita (imparare a dirsi addio)

Concita de Gregorio, giornalista e scrittrice, in questo libriccino di appena 118 pagine affronta il tema più difficile, uno degli argomenti tabù del nostro secolo: la morte. È un dato di fatto che la morte riguardi tutti noi sia direttamente che indirettamente, eppure non amiamo parlarne, preferiamo ignorare la sua costante presenza, la contempliamo, ma…

Tre volte noi

Premetto che il titolo originale è “The Versions of Us”, che io amo molto di più della traduzione italiana. L’autrice è Laura Barnett, una ragazza inglese, nota in Inghilterra come giornalista e scrittrice di racconti. Questo è il suo primo romanzo. La struttura è quella tipica delle Sliding Doors: tutto comincia con un piccolo e…

Il terremoto e le polemiche

In questi giorni ho letto molto sul terremoto, sia per quanto riguarda la natura geologica del nostro paese, sia per quanto riguarda le costruzioni non a norma, poi le donazioni, i vari e presunti sciacallaggi mediatici, la mobilitazione degli aiuti umanitari, bufale a destra e a manca, non-esperti che parlano come esperti, esperti che parlano…

Tragico e morale (corretto da un amico)

In quel soleggiato Maggio, mai nessuno avrebbe notato l’uomo sulla panchina, lontano dagli schiamazzi. Il parco era pieno di bambini urlanti impegnati a spintonarsi e fare capriole. Qualcuno giocava con la palla o si cullava sull’altalena. Altri affrontavano l’impatto del vento nella corsa giù dallo scivolo. Le mamme e le nonne conversavano. Dopo un inverno…

Tragico e morale

In quel giorno soleggiato di Maggio mai nessuno avrebbe notato quell’uomo sulla panchina. Se ne stava in disparte, lontano dagli schiamazzi, apparentemente intento a leggere un libro. Il parco era pieno di bambini urlanti impegnati a spintonarsi e fare capriole rocambolesche sull’erba. Qualcuno giocava con la palla. Altri si cullavano felici e spensierati sull’altalena. Altri…